Alessia Coppola presenta “Il profumo del mosto e dei ricordi”

 

pubblicato il 28 Maggio 2018, 08:02
2 mins

Sabato 2 giugno, alle ore 18.30, verrà presentato il libro di Alessia Coppola “Il profumo del mosto e dei ricordi”, edito da Newton Compton. L’evento si terrà nella piazzetta centrale della Galleria Mongolfiera ed è stato realizzato in collaborazione con la libreria Giunti al Punto. A dialogare con l’autrice sarà la giornalista Roberta Criscio. La presentazione è aperta al pubblico.

Alessia Coppola, giovane autrice brindisina, è un’artista poliedrica. Cantante e illustratrice, ha inciso diversi dischi e scritto numerose fiabe per bambini. Resa nota al grande pubblico dal fantasy “Wolfheart – La ragazza lupo” (La Corte editore), adoratissimo dai ragazzi, ha deciso di cimentarsi nella letteratura per adulti, scrivendo un appassionato romanzo famigliare, ambientato in Puglia.

«Lavinia vive a Firenze, dove studia e lavora come restauratrice. Quando un telegramma le annuncia la morte del nonno, che non ha mai conosciuto, sarà proprio lei a partire per la Puglia per valutare l’eredità ricevuta. Al suo arrivo trova un’antica masseria da ristrutturare, terre e vigneti in stato di abbandono, ma trova anche una grande famiglia pronta ad accoglierla. Abituata alla città, Lavinia si sente quasi a disagio in quell’ambiente rustico, e mal sopporta le premure e l’affetto che tutti le riservano, convinti che lei sia lì per risollevare le sorti della tenuta. E invece Lavinia è pronta a venderla, anche se non ha il coraggio di confessarlo. Quel viaggio in una terra sconosciuta, selvaggia e vigorosa, ha però in serbo delle sorprese. Alessandro, il giovane agronomo che lavorava a fianco del nonno, le farà conoscere ogni angolo della proprietà, la guiderà alla scoperta delle sue radici, narrandole storie che nessuno le ha mai raccontato. Ripercorrere insieme a lui quel passato, avvolto nel mistero e capace di risvegliare tanti ricordi, le farà cambiare idea su molte cose…»

Condividi:
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)