Discariche e inceneritori, Borraccino: “Si metta fine al balletto di responsabilità”

 

pubblicato il 10 Maggio 2018, 15:37
2 mins

Discariche e inceneritori, Borraccino (LeU): “Si metta fine al balletto di responsabilità a discapito del territorio tarantino”

Riceviamo e pubblichiamo la nota del consigliere regionale di Sinistra Italiana/Liberi E Uguali, Mino Borraccino in riferimento allo scambio di accuse e di rimpalli di responsabilità tra il governatore della Regione Puglia, Michele Emiliano, e gli amministratori della Provincia di Taranto sul tema dei rifiuti e delle autorizzazioni per discariche ed inceneritori che insistono nella provincia ionica. 
“Il Presidente Emiliano commissari la Provincia di Taranto in materia di ‘Rifiuti Speciali’ – scrive Borraccino – ed annulli in autotutela i pareri favorevoli all’insediamento di ulteriori discariche e inceneritori emessi dall’Ente Provincia di Taranto. 
«Unico responsabile dell’approvazione delle discariche di rifiuti è la Regione, la Provincia è solo ‘esecutore’ e i suoi pareri sono ‘tecnici, non politici’». 
Dopo queste dichiarazioni del Presidente provinciale di Taranto, Tamburrano, il Presidente della Regione Puglia, deve intervenire con fatti concreti, oppure saremo costretti a prendere atto che entrambi sono i responsabili politici dell’aggravio dei carichi inquinanti nella provincia jonica. La Regione Puglia nel decennio della presidenza Vendola ha legiferato in maniera inequivocabile, fornendo gli strumenti agli Enti locali per rigettare le richieste di nuove discariche e inceneritori nei territori dove già esistono impianti di quel tipo. 
La Provincia di Taranto, invece, procede in direzione diversa dalla pianificazione contenuta nelle norme regionali e, a questo punto, sarebbe incomprensibile se la Regione continuasse a non intervenire. 
Sembra davvero incredibile che nonostante la situazione di rischio per l’ambiente e per la salute pubblica che il territorio limitrofo all’Ilva sta vivendo, si continui ad autorizzare ulteriori fonti di emissioni”.
Condividi:
Share
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)