“Mercoledì del MArTA”: “I contesti della città di San Cataldo”

 

pubblicato il 07 Maggio 2018, 18:09
2 mins

Per i “Mercoledì del MArTA”, questa settimana Silvia De Vitis terrà la conferenza dal
titolo “I contesti della città di San Cataldo”. La relatrice, archeologa medievista, membro del Consiglio di Amministrazione del Museo Archeologico Nazionale di Taranto e con una importante attività di studi e di ricerche sul territorio tarantino e ionico, il 9 maggio alle ore 18:00 torna al MArTA, presso la Sala Incontri del Museo, con una conferenza proprio alla vigilia della festa dedicata a San Cataldo, il santo patrono di Taranto.

La storia di Taranto non si esaurisce con la Magna Grecia. Per tutta l’età romana e l’Alto Medioevo la città rimane ricca e popolosa. Città cosmopolita, luogo di passaggio di viaggiatori, mercanti e pellegrini che percorrevano la via Appia per imbarcarsi per l’Oriente, e sede di ricchi mercati, prosegue la sua vita almeno sino al X secolo, quando muta sede, spostandosi nel sito dell’ex acropoli della città greca.

Tra i viaggiatori, secondo la tradizione, c’era anche Cataldus (Gaidaldus?) che intorno al 680 diventerà vescovo di Taranto e ne sarà acclamato santo patrono dopo il rinvenimento della sepoltura nel 1071.
Gli scavi archeologici, dapprima casualmente, poi con sempre maggiore attenzione ai contesti stratigrafici, hanno recuperato materiali e contesti della città di San Cataldo che verranno messi in luce nella conferenza a cura di Silvia De Vitis. I lavori saranno presentati dalla Direttrice del Museo Archeologico Nazionale di Taranto.

Ingresso gratuito alla conferenza. Per l’accesso alle sale espositive è necessario l’acquisto del biglietto.

INFO: Tel. 099.4538639 o mail: [email protected]

Immagine: Croce funeraria in lega d’argento, inv. 211.166 – Cattedrale di S. Cataldo, da tomba, 1999. Conservato al Museo Archeologico Nazionale di Taranto, piano I, sala 25, vetrina 70.

Condividi:
Share
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)