“Buonanotte Mezzogiorno”: al Gagarin si parla della crisi del Sud La crisi del Sud

 

pubblicato il 24 aprile 2018, 17:48
2 mins

Buonanotte Mezzogiorno”: allo spazio Gagarin (in via Pasubio) si parla della crisi del Sud

La crisi del Sud e l’incapacità di reazione delle sue classi dirigenti: questi i temi analizzati in “Buonanotte Mezzogiorno. Economia, immaginario e classi dirigenti nel Sud della crisi”. Se ne parlerà nel terzo appuntamento de “I venerdì di Gagarin”, venerdì 27 aprile, alle 18, allo spazio sociale Gagarin di Taranto, in via Pasubio.

Al dibattito parteciperà uno degli autori, il prof. Onofrio Romano, che interloquirà con il sociologo tarantino Nino Aurora.

“Sud, alzati e cammina!”. L’esortazione evangelica ha ispirato le politiche condotte negli ultimi trent’anni nel Mezzogiorno: le politiche del “localismo virtuoso”, fondate sull’idea che lo sviluppo di un territorio dipenda essenzialmente dall’autoattivazione dei suoi attori. Il volume, frutto di una lunga ricerca condotta dalle Università di Bari, Messina e del Salento, traccia un bilancio di questa stagione, nonché degli effetti della Lunga Recessione globale iniziata nel 2008. Sul piano economico, i risultati appaiono sconfortanti. Sul piano culturale, si registra la sostanziale scomparsa del Sud dalla “dieta” mediatica nazionale. La classe dirigente meridionale pare riconoscere il fallimento, ma continua per inerzia a scommettere sullo stesso paradigma fin qui egemone. È questo il punto più preoccupante che emerge dall’indagine. La crisi di “visione” precede e consolida la crisi reale.

Onofrio Romano, professore associato, insegna Sociologia generale nel Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Bari “A. Moro”. È autore di The Sociology of Knowledge in a Time of Crisis (2014)

Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)