Gandalf, domenica “Shurhùq” di Enzo Ferrari

 

pubblicato il 06 Aprile 2018, 07:34
2 mins

Riprendono domenica 8 aprile gli appuntamenti culturali del Gandalf Pub, dopo la pausa per le festività pasquali. Questa volta il Gandalf e le due ideatrici degli eventi culturali, Ilaria Pagliarulo e Greta Marraffa, avranno il piacere di ospitare Enzo Ferrari e il suo libro “Shurhùq”.

Giornalista professionista, direttore del quotidiano TarantoBuonasera, Ferrari è appassionato di fotografia. Da anni racconta i travagli della città dei due mari.
“Shurhùq” è una raccolta di racconti di periferia urbana. Periferia esistenziale. Storie acide di ordinaria solitudine, assassine di ogni sciocco sorriso sulle labbra. Storie della crisi, quella economica e quell’altra, più intima e subdola, che lacera vite, affetti e relazioni. Ogni tanto sbuca un tiepido raggio di sole e trafigge le nubi. Ogni tanto. Le storie sono frutto di fantasia, ma d’inventato non c’è nulla.
Proprio la passione per la settima arte, la fotografia, ha portato Ferrari ha ricercare il tema della periferia urbana nei suoi scatti. L’amore per l’immagine nasce praticamente con lui. Già da bambino scatta le prime foto con le macchine di uso domestico. Diventato adulto partecipa a dei corsi al circolo fotografico Il Castello di Taranto, acquisendo così anche la tecnica fotografica. “Tre sono le domande importanti quando devi scattare una foto: cosa, cioè l’idea di partenza; come, la tecnica e perché, cioè lo scopo della fotografia”, racconta Enzo. Ha partecipato a diverse collettive del Circolo su tema libero e periferia urbana. Per lui la fotografia è la scoperta di punti di visti inediti.

Insieme al suo libro ci sarà anche l’esposizione della sua opera fotografica, relativa al paesaggio urbano.
L’appuntamento è alle 19,30.

Condividi:
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)