Il calcio oltre le barriere

 

pubblicato il 17 Dicembre 2015, 18:42
3 mins

Stamattina, nella sede del CONI, si è svolta la conferenza stampa di presentazione del triangolare di calcio giovanile tra Taranto F.C. 1927, A.S. Martina Franca 1947 e AfroTarasUnited, in programma sabato 19 dicembre presso lo stadio comunale “Santa Sofia” di Fragagnano.

​Alla conferenza erano presenti per il Taranto F.C. 1927 l’avv. Antonio Bongiovanni ed il tecnico della juniores Fabio Prosperi; per l’AS Martina Franca il direttore tecnico del settore giovanile Giuseppe Pastorelli; in rappresentanza dell’AfroTarasUnited i tecnici Paolo Violante e Antonio Quarto.

​Michelangelo Giusti, in qualità di responsabile organizzativo del CONI, prima di cedere la parola al presidente Giuseppe Graniglia, si è soffermato sulle finalità sociali del progetto: favorire l’integrazione e l’inclusione sociale del maggior numero possibile di giovani immigrati attualmente sul territorio attraverso lo sport. Ha sottolineato inoltre che l’AfroTarasUnited è una compagine costituita – al termine di una partecipata selezione che si è svolta a settembre tra giovani immigrati provenienti dal continente africano e ospiti di strutture di accoglienza ubicate a Taranto e provincia – da venti atleti che per due mesi si sono allenati in vista dell’evento finale.

​L’iniziativa – finanziata interamente dal CONI – ha avuto il sostegno ed il patrocinio della Polizia di Stato e della Marina Militare, molto sensibili alla problematica in quanto impegnate quotidianamente sul fronte nazionale e locale dell’immigrazione, nonchè dell’Amministrazione Provinciale di Taranto, del Comune di Fragagnano, dell’Associazione Italiana Arbitri-FIGC e della UISP; senza dimenticare la collaborazione dell’U.S.D. Fragagnano, gestore dello stadio “Santa Sofia”. L’obiettivo del progetto è stato pienamente raggiunto, considerando non solo l’impegno e l’entusiasmo con cui i venti giovani atleti immigrati hanno affrontato gli allenamenti, ma anche lo spirito di fratellanza e di fair play con cui si sono rapportati di volta in volta con i coetanei delle squadre locali incontrate in amichevole.

​Il presidente Graniglia, nel suo intervento, ha invece evidenziato che sull’onda del progetto denominato “Stringiamoci la mano” – ideato dal CONI Taranto – molte altri enti e realtà sportive hanno preso spunto per organizzare progetti simili.

​I tecnici delle squadre interessate hanno manifestato la loro soddisfazione per aver avuto la possibilità di prendere parte ad un progetto di rilevanza sociale.

​L’avv. Bongiovanni – notoriamente impegnato da anni a livello sociale attraverso la “Cooperativa Prisma” che accoglie anche giovani di altre nazionalità – ha tra l’altro sottolineato con convinzione l’importanza dello sport come veicolo per superare le barriere tra culture diverse.

​Dal punto di vista organizzativo, il programma del triangolare prevede come prima partita Taranto F.C. 1927-AfroTarasUnited (inizio ore 9.30), seconda partita A.S. Martina Franca contro la perdente (inizio ore 10.30), terza partita A.S. Martina Franca contro la vincente (inizio ore 11.30).

​La cerimonia di premiazione, invece, avrà inizio alle ore 12.30. E’ prevista la presenza del presidente del CONI Puglia Elio Sannicandro. L’ingresso è aperto a tutti.

Condividi:
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)