PRIMO PIANO

0 [post-views]view 10 mins
Corriere di Taranto
Taranto: convenzione Commissario Porto di Taranto - Sogesid per bonifica "Yard Belleli". Nella storica area industriale dismessa un atto da 45,5 milioni per portare a termine messa in sicurezza

Come anticipato nella riunione dello scorso 22 maggio del Tavolo Istituzionale per la valorizzazione dello sviluppo dell’area di Taranto (TIP), in call conference e coordinata della Presidenza del Consiglio dei Ministri nella persona del premier Giuseppe Conte, che ha affrontato alcune tematiche del Contratto Istituzionale di Sviluppo (CIS), ci sarà la bonifica dell’intera area dell’ex Yard Belleli.

L’intervento riguarda molto da vicino l’investimento del gruppo Ferretti, pari ad 85,3 milioni di euro, previsto presso una parte dell’ex area dove sorgeva lo Yard Belleli (che consta di 38 ettari e che ricadono all’interno del SIN Taranto) che già ora gestisce l’Autorità Portuale.

Il costo della bonifica per l’area invidiuata dal gruppo industriale pari a 15 ettari è stiamta in 15 milioni di euro, mentre altri 35 milioni erano stati attenzionati nella delibera del CIS per la bonifica dell’intera area ex Belleli.

(leggi l’articolo https://www.corriereditaranto.it/2020/05/22/cis-taranto-pioggia-di-milioni-sulla-citta-vecchia4/)

E proprio oggi, con una convenzione dal valore di 45,5 milioni di euro, il Commissario…

POLITICA & PALAZZO

Terminato il lockdown, l’azienda sta progressivamente ripristinando le attività sospese a causa dell’emergenza sanitaria. Lo spazzamento meccanico era stato sostituito dall’igienizzazione di strade e marciapiedi tramite
Desk / Giu 3

GREEN & JOB

Nuovo incontro tra la società San Cataldo Container Terminal S.p.A. e i sindacati Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti (con i rispettivi segretari generali De Ponzio, Fiorino e Sasso). Le organizzazioni sindacali hanno accolto “positivamente la conferma dell’inizio della rotazione di una linea container feeder della compagnia CMA CGM già dall’inizio del mese di luglio, nonostante la intervenuta pandemia e la negativa congiuntura che imperversa nel settore dello shipping che sta avendo gravi ricadute su
Di Noi / Giu 3

FLASH CRONACA

Il Sian, Servizio Igiene Degli Alimenti e Della Nutrizione del Dipartimento di Prevenzione dell’Asl di Taranto, a seguito di un controllo effettuato nei giorni scorsi in un noto bar del centro di Taranto, ha segnalato alle autorità competenti
Desk / Giu 3

ALTRA CRONACA

Giovedì 4 giugno è previsto il secondo appuntamento online del programma di attività di orientamento del “Sistema Its Puglia” lanciato da Ministero dell’Istruzione e Regione Puglia. Alle 15:00 la piattaforma per videoconferenze Zoom ospiterà il secondo Open Day del 2020 rivolto agli studenti, in cui verrà evidenziato quali sono
Desk / Giu 3
GoodNews_logo
0 [post-views]view 7 mins
Corriere di Taranto
Le reazioni divampate dopo l'omicidio di George Floyd ci ricordano che non si deve restare indifferenti di fronte a simili episodi

Oggi questa rubrica non può ospitare, raccogliere o raccontare nessuna “buona notizia”. Non per mancanza di materiale, perché qualcosa di buono accade sempre. Questa settimana non si può scrivere niente del genere perché è successo qualcosa di molto brutto.
Certe volte, ignorare, proprio non si può e scrivere trovando una motivazione soltanto “nel positivo”, sarebbe equivalso a mostrare indifferenza. E nulla cambia se l’omicidio di George Floyd è avvenuto a novemila chilometri da qui. E’ necessario scriverlo perché non voglio dimenticare. A decidere, questa volta è l’evento. Conta solo l’immagine di quell’uomo con la testa schiacciata sull’asfalto, prevale soltanto il disgusto di quell’interminabile sequenza, nella quale l’esibizione così fredda e distaccata di quell’altro “uomo” diventa il volto, l’icona di un odio che non si può giustificare, motivare, comprendere, né spiegare.

I fatti sono accaduti a Minneapolis, Minnesota (Stati Uniti). George Floyd, afroamericano, viene fermato perché, secondo gli agenti che lo prelevano da un’auto, ha cercato di vendere una banconota da 20 dollari, appariva sotto gli effetti di droghe, e inoltre, faceva resistenza all’arresto. Questi tre, i reati commessi da Floyd prima che i quattro poliziotti li comminassero nelle colpe che gli sono valse la vita.

Tutto il resto sta nella sequenza di circa 9 minuti che riprende la sua morte. La “vita indegna di vivere” viene bloccata a terra, mentre il poliziotto, Derek Chauvin, comincia a spingere il ginocchio sul collo di Floyd, disarmato…

Nel giorno della seconda liberazione in Italia (circolazione tra regioni), negli Stati Uniti istituito il coprifuoco per via della violenza urbana, provocata dalla morte a Minneapolis dell’afroamericano George Floyd.

Per timore dell’incolumità del presidente, i servizi segreti americani, persa la tramontana, hanno portato Trump in un bunker segreto della Casa Bianca.

Peccato che, dopo la tramontana, non abbiano perso anche la chiave del bunker.

All’umanità avremmo risparmiato i suoi…twitter.
E non solo quelli!

monty

ALTRE NEWS

Covid-19, Italia: nessun decesso in dodici regioni
Di
Continua l’impegno del Dipartimento nelle attività di coordinamento di tutte le componenti e strutture operative del Servizio Nazionale della protezione
Trenitalia, dietrofront: dal 14 giugno Freccia Rossa Taranto-Milano
Di
“In seguito alla mia segnalazione di ieri, in merito alla mancata riattivazione del Freccia Rossa 1000 Taranto-Milano, il sottosegretario al
Tra i Cavalieri della Repubblica una guardia giurata tarantina
Di
Come annunciato ieri a Codogno, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha voluto insignire dell’onorificenza di Cavaliere al merito della
Ex mercato coperto in via Anfiteatro: assembramenti e inciviltà
Di
Cartacce e contenitori di pizze abbandonati dove capita, vuoti di bottiglie di birra e lattine di bibite in quantità (prelevati
Cor_Sport_logo
3
Giu
Dopo undici stagioni di A/2 tra Taviano, Isernia, Sora, Ortona e Materdomini Castellana Grotte ed una di A/1 a San
7 mins 0

La Redazione

Marcello Di Noi

Francesco Riondino

Maddalena Orlando

Giovanni Saracino

Gianmario Leone

Alessandro Greco

Franco Guarino

Angelo Diofano