0 [post-views]view 2 mins
Corriere di Taranto
In una nota si spiega come il sostegno di 17 consiglieri sia piuttosto esiguo. Da lunedì nuovi incontri

Quando ormai tutti o quasi scommettevano sul ritiro delle dimissioni, ecco invece che Melucci sembra frenare, al termine delle consultazioni avute a Palazzo di città con i vari gruppi consiliari.

In una nota, infatti, si afferma che “il sindaco Melucci ha concluso le consultazioni a Palazzo di Città nella giornata odierna, al fine di tentare di superare la crisi politica e di valori che si è determinata nelle ultime settimane. Al momento, i 17 componenti della vecchia maggioranza hanno sottoscritto i nuovi impegni programmatici sui quali il sindaco farebbe ripartire l’azione dell’amministrazione. Nonostante gli esiti sin qui positivi ed il senso di responsabilità verso la città messo in campo da tutte le parti incontrate, non è ancora garantita una sufficiente stabilità, come richiesto dallo stesso sindaco. I confronti con alcuni gruppi o esponenti del Consiglio comunale potrebbero formalmente riprendere nella giornata di lunedì. Al momento, il sindaco non ritiene si…

0 [post-views]view 4 mins
Corriere di Taranto
Magari dovremmo adeguarci alla piattaforma Rousseau...

Dai ragazzi, forza. A bocce ferme. Non nascondiamoci dietro l’angolo. Diciamocela tutta: siamo tutti un po’ ‘puttane’ noi giornalisti. Siamo marchettari, gattopardi, faziosi, persino beceri: perchè non l’accettiamo? E’ vero, perchè pronti ad aprir le gambe laddove soffia il vento. Disposte a chiuderle immediatamente se la tariffa non ce la pagano come pattuito. Scriviamo quel che ci chiedono di scrivere, qualche volta indossiamo la corazza e facciamo finta d’esser guerrieri indomabili.
No? Non è vero? Dai, sì che è vero. E poi, lo dice Di Maio, signori: dobbiamo chiedere scusa, accettare l’etichetta che c’affibbia, siamo ‘pennivendoli’. Cioè: il vice presidente…

ALTRE

NEWS

Viaggiava tra Italia e Albania con documenti falsi: grottagliese in manette
Di
Nella giornata di ieri personale del Commissariato di Grottaglie, in collaborazione con l’Interpol, in esecuzione di un mandato internazionale d’arresto
Taranto, spaccio di cocaina: un arresto
Di
I Carabinieri dell’Aliquota Operativa del N.O.R. della Compagnia di Taranto hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze

FLASH

CRONACA

I Carabinieri della Compagnia di Martina Franca (Taranto) hanno eseguito un controllo del territorio che ha interessato tutta l’area territoriale di competenza.  Il servizio si è articolato anche sui comuni ricadenti di Grottaglie, Montemesola, Monteparano, Monteiasi, San Giorgio Jonico, Carosino e Roccaforzata ed ha visto impegnate tutte le Stazioni dipendenti dalla citata Compagnia ed il Nucleo Operativo e Radiomobile. L’attività è iniziata con una attenta prevenzione dei reati contro il patrimonio proseguendo con serrati controlli su
Desk / Nov 18

SPETTACOLI

& CULTURA

“Le feste di piazza del Sud avevano il sapore dello zucchero a velo, delle bande che intonavano boleri e della magia delle luci. Si restava incantati davanti a questi intarsi fatti di legno e lampadine colorate. Luminari ha il gusto dolce di questi ricordi,
Desk / Nov 19

SPORT

Solo un pareggio, 1-1, per il Taranto allo ‘Iacovone’ contro la Gelbison in un match giocato praticamente per tutto il tempo nella metà campo avversaria.
Saracino / Nov 18

GREEN

& JOB

Fermata non programmata di tre altiforni dello stabilimento siderurgico ionico a causa del black out verificatosi in nottata. Sul disservizio si è espressa ArcelorMittal con
Desk / Nov 17

OLTRE

LE CHERADI

0 [post-views]view 3 mins
Foto www.footballdata.it
Corriere di Taranto
Nulla è più come prima e gli interessi prevalgono sulla verità

Ogni tanto si dibatte sul problema della disinformazione dilagante e la manipolazione delle notizie, un problema nazionale ma soprattutto internazionale. Il mestiere di giornalista è da tempo sotto i fari dell’opinione pubblica a causa del deterioramento della politica e dagli interessi nazionali e personali. Si è aperto un dibattito acceso, in particolare sull’articolo 21 della Costituzione che ricorda la libertà di parola e di opinione. A mio parere questa formula oggi è scaduta, in quanto sono cambiati i tempi e ognuno fa come vuole a volte in modo scorretto, quindi da rivedere fermo restando la libertà. Per vari motivi democratici, questo articolo 21 è stato scritto in tempi diversi dalla situazione odierna. La disinformazione voluta o occasionale, fa male a tutti, con gravi conseguenze; quindi occorre rivedere certe regole, accertare e punire gli eccessi che hanno conseguenze sulla democrazia e sull’ordine sociale.
Personalmente mi soffermo sulla parte internazionale perché la disinformazione ha avuto e ha delle conseguenze globali, tutto il mondo è paese, tutti all’occorrenza per convenienze di tutti i tipi deformano la verità, notizie o le fonti. La buona fede è un vecchio ricordo, molti approfittano della loro posizione per condizionare l’opinione pubblica provocando conflitti internazionali e incomprensioni tra i popoli, con gravi conseguenze. La disinformazione della carta stampata, della televisione, la radio e la rete internet, interessano miliardi di persone di diverso credo, cultura e educazione, provocando il caos informativo in tempo reale con gravi conseguenze. Da quando…

SPORT

Basket, il Cus Jonico cade a Mola
Di
Si ferma a Mola la corsa del Cus Jonico Basket Taranto. Dopo due vittorie di fila, la squadra di coach
Calcio a 5, l’Italcave lotta ma perde in Lombardia per 8-4
Di
Una partita dai due volti quella giocata dall’Italcave Real Statte che cade a San Donato Milanese per 8-4. Vittoria meritata

Articoli

INTERESSANTI

PHOTOGALLERY

PROGETTO ARISTOSSENO

L'AVVOCATO CONSIGLIA

AFFARI E FINANZA

La Redazione

Marcello Di Noi

Francesco Riondino

Gianmario Leone

Maddalena Orlando

Franco Guarino

Angelo Diofano

Alessandro Greco

Emanuele Spataro