Elezioni 2018

Posted on febbraio 03, 2018, 6:25 pm
5 mins

LISTINO PREZZI

CODICE DI AUTOREGOLAMENTAZIONE

L’editore di questo giornale online, ai sensi del disposto normativo di cui alla legge numero 28 del 22 febbraio 2000, comunica che intende pubblicare sulla propria testata giornalistica messaggi politici elettorali a pagamento per le elezioni regionali e politiche che si terranno il 4 marzo 2018 e che tali messaggi potranno essere pubblicati secondo le regole ed i criteri appresso esposti. Tutti i messaggi elettorali dovranno indicare il soggetto politico committente e dovranno recare la dicitura: “Messaggio politico elettorale” in conformità con la legge che regolamenta la vendita degli spazi pubblicitari per propaganda elettorale e nel rispetto delle delibere adottate dall’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni della Repubblica Italiana, e in particolare la Delibera n. 02/2018.

Nel dettaglio:
1) Gli spazi di propaganda elettorale saranno offerti a tutti i partiti, a tutte le liste e a tutti i singoli candidati che ne facciano richiesta;
2) In caso di alleanze, ogni partito viene considerato in modo autonomo ed indipendente dall’alleanza;
3) Le prenotazioni e la consegna del materiale saranno possibili in qualunque giorno fino a una settimana prima della data delle elezioni;
4) In ottemperanza alle norme di legge che vietano di effettuare pubblicità nel giorno antecedente alle elezioni, i messaggi politici elettorali verranno rimossi entro la mezzanotte del giorno 2 marzo 2018;
5) Per richieste di informazioni e di pubblicazione di messaggi di propaganda elettorale a pagamento è necessario inviare una e mail a [email protected];
6) I listini elettorali sono a disposizione di tutti i potenziali utenti interessati nell’apposita sezione online del Corriere di Taranto;
7) È possibile prenotare spazi elettorali secondo modalità tabellare, ai costi riportati nel rispettivo listino;
8) I messaggi politici elettorali saranno pubblicati nella home page del giornale on line ed in tutte le pagine interne;
9) La disponibilità di ciascuna posizione disponibile sul giornale online per i i messaggi politici elettorali segue esclusivamente il criterio temporale della prenotazione;
10) Sono possibili, a richiesta, anche posizionamenti e tipologie diverse, compresa la pubblicazione di messaggi politici elettorali in video o la socializzazione di tali contenuti video sul dispositivo social della testata. Il costo di tali servizi è inerente a quello dell’advertorial così come riportato nel listino depositato in sede;
11) Ogni banner potrà comprendere foto, messaggio elettorale e dati del candidato (simbolo del partito di appartenenza). Il committente potrà scegliere se indirizzare il banner verso un sito esterno o una pagina Facebook.
12) È cura del committente fornire il materiale informativo attraverso e mail in tempo utile per la realizzazione dello spazio acquistato;
13) I banner saranno visibili secondo accordi e il candidato, in caso di necessità, potrà acquistare in qualsiasi momento altri spazi disponibili sul sito. Il pagamento è sempre anticipato e va effettuato tramite bonifico bancario. Dopo il pagamento è richiesto un documento da inviarci nelle modalità di cui sopra, attestante l’avvenuto pagamento. Non saranno accettate inserzioni dal contenuto testuale o grafico difformi da quanto stabilito da tutte le norme di legge e dalle disposizioni dell’Autorità Garante per le Comunicazioni vigenti in materia.
L’Editore si riserva di verificare i contenuti e i corredi grafici dei messaggi e, ove ritenuti gli stessi difformi dalle previsioni normative citate, potrà rifiutarne la pubblicazione. In caso di spazio pubblicitario prenotato e pagato e di non approvazione del banner, sarà rimborsata la quota versata. L’acquisto dei messaggi politici elettorali (banner) può prevedere la pubblicazione dei comunicati stampa relativi alle iniziative promosse dal candidato.
La pubblicazione di spazi promozionali, redazionali, interviste o altro non vincola in alcun modo la linea editoriale del giornale on line che dunque, in ogni caso, rimarca la propria autonomia in vista della prossima tornata elettorale.
La stessa testata si riserva, come sempre, la massima libertà decisionale nella pubblicazione di commenti politici.
Il giornale on line non riceve fondi pubblici né ha mai percepito finanziamenti agevolati o a fondo perduto. Nessun ente pubblico ha mai concesso contributi.
Solo la pubblicità è a pagamento.