redazioneonline

Corriere di Taranto

Postato il 20 giugno 2018, 10:26 am
28 secs

testo e video reportage di Franco Guarino

Oggi, 20 giugno, si celebra la Giornata mondiale del rifugiato. E’ un’occasione per sottolineare che il fenomeno migratorio dovuto a guerre e conflitti è in aumento. Nello scorso anno, il numero di rifugiati e sfollati nel mondo ha raggiunto i 66 milioni di persone. Una delle conseguenze principali di questo fenomeno è stato l’aumento del numero di persone che soffrono la fame, tornato a crescere per la prima volta dopo più di un decennio.
In Africa sulla carta la schiavitù è stata abolita, ma viaggiando nelle regioni remote fuori dagli itinerari turistici, mi sono imbattuto tra popolazioni che applicano ancora la schiavitù sotto varie forme. Un documento che fa riflettere anche nel 2018; i mass media di questo non parlano, la responsabilità è anche dei nuovi colonizzatori; furto selvaggio delle materie prime e mancanza di rispetto per popolazioni indifese. Molti bambini cresciuti nel nulla ora sono adulti e cercano di riprendersi dignità e le loro terre, le loro rivolte vengono spesso timbrate come terrorismo, ma non sempre hanno torto.

redazioneonline

Corriere di Taranto

Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)