Redazione

Corriere di Taranto

Postato il 14 aprile 2018, 07:26 am
2 mins

Nella cornice accogliente e familiare del Gandalf Pub, Ilaria Pagliarulo e Greta Marraffa presenteranno il libro di Omar Di Monopoli, intitolato “Nella perfida terra di Dio”. Trattasi del primo romanzo dello scrittore, pubblicato dalla nota casa editrice Adelphi.
Da tempo, al nome di Omar Di Monopoli ne sono stati accostati alcuni altri di un certo peso: da Sam Peckinpah a Quentin Tarantino, da William Faulkner a Flannery O’Connor.
Questo nuovo romanzo conferma pienamente il talento dello scrittore salentino . Nell’intreccio delle storie narrate, gremite di eventi e personaggi (un vecchio pescatore riciclatosi in profeta, santone e taumaturgo dopo una visione apocalittica, un malavitoso in cerca di vendetta, due ragazzini, i suoi figli, che odiano il padre perché convinti che sia stato lui a uccidere la madre, una badessa rapace votata soprattutto ad affari loschi, alcuni boss dediti al traffico di stupefacenti e di rifiuti tossici, due donne segnate da un destino tragico, e sullo sfondo un coro di paesani, di scagnozzi, di monache), Omar Di Monopoli ricorre ad una lingua ancora più efficace, più densa e sinuosa che nei romanzi precedenti, riuscendo ad armonizzare con abilità fenomenale sequenze forti, grottesche e truculente in un magistrale impasto di dialetto e italiano letterario.
Si potrebbe affermare, con estrema schiettezza, che lo scrittore sia riuscito a coniare una nuova lingua in grado di fagocitare a sé l’altisonante e ricercato italiano e la crudezza ed asprezza di un dialetto mai accantonato.
La presentazione, inserita all’interno del filone di una rassegna letteraria che tenta di scoprire e valorizzare i talenti del territorio ionico, si propone di creare un importante momento di scambio culturale, in un contesto spesso assopito ed incurante agli stravolgimenti di un Sud a tratti maledetto, dimenticato da Dio.

L’appuntamento è al Gandalf Pub è alle ore 19.30 di domenica 15 Aprile.

Redazione

Corriere di Taranto

Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]