CONDIVIDI
TOP AD

Nella libreria Mondadori, giovedì 15 marzo, alle ore 19, Edna Magenga presenta il suo libro “L’uomo che mangiava le rose”. Modera la giornalista Emanuela Carucci, interviene Franco Sebastio.

Il romanzo, edito dalla casa editrice Kimerik, è sulla grandezza del’imponderabile.
Alba Serra, protagonista anche del precedente libro dell’autrice dal titolo “Bugatti Victoria”, si è trasferita a Serralunga, splendida tenuta fra le colline piemontesi, dopo aver vissuto, un anno prima, la scomparsa di ogni certezza per la scoperta di inconfessabili segreti di famiglia (di cui si parla, appunto, in “Bugatti Victoria”). Gli affetti più cari si sono dissolti e ad Alba non rimane che cercare di dimenticare per salvare ciò che resta, ma lo sconosciuto che una sera di fine febbraio l’attende sulla porta di casa avrà il potere di scaraventarla in una realtà misteriosa ai confini della pazzia. Ancora una volta il destino la costringerà a ripercorrere un passato oscuro, sulle tracce di un uomo segnato per sempre; tuttavia sarà proprio ai margini di quel mondo fuori dal tempo che Alba riscoprirà sé stessa e la forza dirompente dell’amore.
Una storia di sentimenti che si dipana ai limiti della follia e dell’imponderabile, ambientata in una clinica psichiatrica. La protagonista nel rimettere a posto i pezzi della storia della sua famiglia scopre un grande amore. Importante la componente psicologica nel romanzo che ruota intorno al misterioso protagonista maschile.

Edna Magenga è nata a Taranto, dove vive e lavora nel campo dell’istruzione. Ha compiuto la sua formazione culturale ed artistica a Bari e a Roma. Affermata pittrice, molte delle sue opere sono presenti in collezioni private e pubbliche in Italia e all’estero.
Collabora con riviste letterarie e scientifiche nel campo della crescita personale e delle tecniche neurolinguistiche.
È membro attivo di circoli letterari di rilievo internazionale e collabora con riviste culturali.

Pubblica nel 1991 per Scorpione editrice “Dalla loro parte”, raccolta di saggi e lettere sul disagio minorile. Nel 2008 pubblica per la Kimerik il romanzo “Over the silence”, nel 2016, sempre per la Kimerik, il romanzo “Bugatti Victoria”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO