CONDIVIDI
TOP AD

Si è riunita, anche a Taranto, l’assemblea della lista capeggiata da Viola Carofalo. L’incontro si è svolto ieri presso lo spazio sociale Gagarin, in via Pasubio

Potere al Popolo non molla, e anzi rilancia. Come in tante altre città, anche a Taranto si è riunita l’assemblea della lista capeggiata da Viola Carofalo. L’incontro si è svolto ieri presso lo spazio sociale Gagarin, in via Pasubio, e ha visto la partecipazione di attivisti ed elettori che ora vogliono impegnarsi nella costruzione del movimento. Questo è il segno di una crescente attenzione nei confronti di un’esperienza nuova.

L’assemblea ha analizzato il risultato elettorale. I cittadini hanno punito le forze politiche che in questi anni hanno aggravato le condizioni di vita della maggioranza della popolazione. Chi ha votato la legge Fornero, il Jobs Act, la Buona Scuola è stato duramente bocciato. Allo stesso tempo il voto segnala tendenze preoccupanti. Quelle leggi hanno colpito a fondo la società italiana, disgregandola e impoverendola. E’ stata scatenata una guerra fra poveri diffusa, che offre ampi margini al dilagare del razzismo e delle forze politiche che lo promuovono.

Il risultato di Potere al Popolo è maturato in queste circostanze difficili, aggravate dallo scarso tempo a disposizione e da un completo oscuramento mediatico. Ancora pochi italiani conoscono il movimento. Nonostante ciò, i quasi 400 mila voti della lista superano i risultati conseguiti da forze che potevano contare su parlamentari – e persino ministri – uscenti o su una sovraesposizione mediatica. Questo è il frutto di una straordinaria mobilitazione, che ha visto protagonisti migliaia di donne e di uomini in tutta Italia. Si tratta di un patrimonio eccezionale, che va coltivato con cura.

L’assemblea di Taranto parteciperà all’incontro nazionale che si terrà a Roma domenica prossima. Quella sarà l’occasione per iniziare a strutturare Potere al Popolo come movimento aperto a chiunque voglia lottare per il lavoro, l’ambiente, i beni comuni. La sfida che Potere al Popolo si trova davanti è quella della sofferenza sociale. Capire i bisogni della gente, costruire esperienze di solidarietà concreta, individuare temi su cui far crescere la mobilitazione: sono queste le priorità da perseguire. Per farlo si dovrà consolidare il metodo democratico di discussione e di decisione che ha caratterizzato Potere al Popolo dalle origini.

L’assemblea di Taranto tornerà a riunirsi lunedì 19 marzo, presso lo spazio Gagarin, in via Pasubio, alle 18. L’incontro è aperto a chiunque voglia dare il suo contributo.

VIACOMUNICATO STAMPA
CONDIVIDI
redazioneonline
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO