redazioneonline

Corriere di Taranto

Postato il 28 dicembre 2017, 17:20 pm
2 mins

Nuovo incontro oggi al Viminale del sindaco Rinaldo Melucci, accompagnato per l’occasione dal neo direttore generale Ciro Imperio e dal dirigente d’area Antonio Lacatena. Lo recita una nota di Palazzo di Città. L’incontro è servito per affrontare la ultima cruciale fase istruttoria per l’uscita del Comune di Taranto dal dissesto economico, che perdura da più di un decennio.
Nella decisiva interlocuzione presso la Direzione Centrale per la Finanza Locale, alla presenza del responsabile Giancarlo Verde e dei rappresentanti della OSL prof. Mario Pazzaglia ed avv. Flora Saltalamacchia, si è avuto modo di verificare il deposito del piano di estinzione ed il cronoprogramma che ne deriverà, oltre che dirimere residuali differenze interpretative rispetto alla quantificazione della massa attiva e passiva della procedura.
In particolare, nelle tesi del Civico Ente, ritenendosi sovradimensionata l’entità degli accantonamenti, rispetto a quanto determinato in prima istanza dai commissari liquidatori e riferibili a crediti già esecutati, è stata rappresentata la necessità di ridurre gli stessi importi accantonati, trovando la sostanziale condivisione del Ministero.
Prevedibilmente, tali conclusioni consentiranno al Comune di beneficiare presto di maggiori risorse da destinare ai servizi ai cittadini. A completamento dell’istruttoria sul piano di estinzione predisposto dalla OSL, il Comune provvederà a consegnare al Ministero il proprio piano di impegno, in un iter che potrebbe chiudersi già entro la prossima primavera.
Il sindaco ha già dato disposizione agli uffici tecnici di predisporre con sollecitudine tutti gli atti conseguenti, finalizzati al trasferimento di competenze dalla OSL al Comune di Taranto.

redazioneonline

Corriere di Taranto

Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)