CONDIVIDI
TOP AD

Un grande mucchio di pietre assieme alle chianche. Così si presenta l’angolo della banchina sul canale navigabile antistante il castello aragonese e nelle immediate vicinanze della Lega Navale. Quella zona fu visibilmente danneggiata alcuni anni addietro da una violenta mareggiata e da allora si sta lavorando, a lunghi intervalli, per recuperare e risistemare il materiale divelto e pericolante. L’opera è difficoltosa, visto che si lavora dal lato mare, e procede molto lentamente sembra a causa di conflitti di competenza. In ogni caso lo spettacolo che si presenta a chi si affaccia dalla balaustra non è certamente dei più decorosi. Molte chianche, in attesa di essere rimesse al loro posto, sono sparse per largo raggio e così pare di assistere più all’effetto di un devastante terremoto invece che di una mareggiata. Inoltre c’è da considerare che in tali condizioni i marosi, talvolta molto violenti, aggravano in quelle condizioni di “cantiere aperto” il dissesto della banchina, così da rendere ancora più difficoltoso la riparazione dei danni. Quanto si dovrà ancora attendere?

CONDIVIDI

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO