CONDIVIDI
TOP AD

Grazie alla raccolta del vetro, se si riuscirà a raggiungere un determinato quantitativo di raccolta, alla città potrebbe essere donato un parco giochi per bambini. È questo il principale frutto dell’accordo che si sta stipulando fra l’Amministrazione comunale e il Consorzio per la raccolta del vetro, che opera su tutto il territorio nazionale, per il cofinanziamento al cinquanta per cento dell’acquisto di contenitori per il conferimento da parte dei cittadini e dei pubblici esercizi.

Ne dà notizia l’assessore all’ambiente, nonché vice sindaco, Rocco De Franchi, il quale aggiunge che l’ufficio tecnico sta vagliando ipotesi per la localizzazione di tale struttura destinata allo svago dei più piccoli. Questo, nell’auspicio che l’area prescelta venga dotata anche di un impianto di videosorveglianza, così come per il parco a Tramontone donato da Mister Sorriso, per evitare vandalismi.

Soddisfazione viene inoltre manifestata per l’incremento della percentuale nella raccolta differenziata, passata dal 17 al 20%, grazie a una mirata campagna di sensibilizzazione. Tale dato subirà un notevole miglioramento quando ci sarà l’annunciato aumento dei punti di raccolta, da realizzare in determinate percentuali di insediamenti abitativi, essendo impossibile praticare il “porta a porta”. Per l’acquisto dei cassonetti (per la raccolta differenziata e indifferenziata), motoscope, autocompattatori e altro genere di attrezzatura di cui si doterà il servizio di igiene urbana, il Comune ha inoltre in corso di stipula un mutuo per un importo pari all’incirca di un milione di euro.

L’assessore De Franchi dà inoltre notizia del funzionamento delle foto-trappola in alcuni punti della città per cogliere in flagrante chi abbandona l’immondizia al di fuori dei cassonetti e dei previsti orari di conferimento. Naturalmente la loro ubicazione, sapientemente occultata, è tenuta segreta per mantenere… l’effetto sorpresa. Per tali infrazioni sono diverse decine i tarantini identificati e contravvenzionati dalla Polizia municipale.

L’assessore infine informa che il servizio delle apposite motoscope per la pulizia degli escrementi canini è stato esteso in altre zone del Borgo, segnalate dagli stessi tarantini. E fra queste non si può non citare via Pitagora, nel tratto del muraglione, in condizioni più che deprecabili dal punto di vista igienico.

CONDIVIDI

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO