CONDIVIDI
TOP AD

di Alessandro Greco

Si appresta ad iniziare una nuova stagione di purgatorio per il Taranto F.C. Dopo il diffuso entusiasmo per il ripescaggio in Lega Pro, lo scorso anno, ricominciare nuovamente dai dilettanti è una zavorra non indifferente sugli animi di società e tifoseria, nonché di tutto l’ambiente che gravita attorno ai colori rossoblu.
Delle vicende societarie si è detto e scritto molto in questi mesi estivi. Dalla decisione di Zelatore e Bongiovanni di cedere la maggioranza delle quote a quella di rimandare le valutazioni alla fine di questo campionato, passando per le manifestazioni di interesse di vari potenziali acquirenti, tra cui il grande ex Blasi. Quasi altrettanto si è detto delle iniziative di dissenso da parte di alcuni gruppi della tifoseria organizzata, i quali si sono proposti di disertare, almeno per ora, i gradoni dello ‘Iacovone’.
Forse meno si è detto della squadra. La quale, beninteso, è ancora in costruzione, specie dopo l’addio di Palumbo e l’infortunio di Sgambati, con il conseguente ingaggio di Rizzo per completare la difesa. Sinora la compagine rossoblu ha complessivamente ben figurato nelle amichevoli pre-campionato (si attende il derby con il Brindisi in programma domani, 12 agosto), guadagnandosi il passaporto di squadra che dovrebbe ben figurare nelle domeniche che ci attendono.
In questo clima di attesa mista ad incertezza inizia una nuova avventura anche per il CorrierediTaranto.it, che da questo campionato seguirà regolarmente le partite della formazione allenata da mister Cozza. La nostra ambizione sarà quella di fornire non tanto una cronaca degli avvenimenti, quanto piuttosto un punto di vista in più per chi è affezionato alle sorti dei colori tarantini. Sulla fortuna di questo esperimento decideranno, come sempre, i lettori. Nell’attesa, formuliamo i migliori auguri di buon lavoro alla squadra, alla società e da ultimo, ma non per importanza, anche a tutti i colleghi che già seguono, alcuni ormai da decenni, i calciatori jonici sui campi di gara. Si parte.

CONDIVIDI
redazioneonline
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO