CONDIVIDI

I due candidati sindaci esclusi dalle consultazioni amministrative dell’11 giugno prossimo a Taranto hanno presentato ricorso alla sezione di Lecce del Tar di Puglia: si tratta di Alfonso Alfano (Movimento Disoccupati) e Giuseppe Quaranta (Indipendentisti duosiciliani). La commissione elettorale circondariale ha infatti bocciato la documentazione prodotta, facendo scendere da 12 a 10 le candidature a sindaco. Quaranta, secondo quanto riferito dalla commissione, non ha riportato alcuna firma a sostegno della lista (ma il candidato più volte aveva denunciato le difficoltà nel reperire gli ‘autenticatori’). Alfano, invece, ha presentato alla segreteria generale del Comune di Taranto circa 400 firme, ma quelle autenticate erano 295 su un minimo di 350 previste dalla legge.

CONDIVIDI
Redazione
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO