CONDIVIDI

L’evento conclusivo del progetto di alternanza scuola-lavoro delle classi 3E, 4E, 3L e 3G del liceo Aristosseno, si è svolto nei giorni scorsi presso la libreria Ubik di Taranto. Nella saletta affollata della libreria, la presentazione dei progetti ha riscosso un grande apprezzamento da parte di docenti e alunni. I progetti erano incentrati il primo nell’esaminare le varie specie di cetacei presenti nel Mar Ionio con l’aiuto dell’associazione Jonian Dolphin Conservation; il secondo invece riguardava lo studio del fenomeno carsico nel Mar Piccolo.

Gli studenti della 3E hanno illustrato la loro esperienza tramite un video realizzato da loro stessi con immagini molto suggestive sui delfini e un audio sul loro modo di comunicare, riuscendo ad attirare l’attenzione e il coinvolgimento del pubblico.

Il progetto della 4E invece era incentrato sullo studio dei molteplici strati geologici presenti nel territorio tarantino, uno studio praticamente scientifico del fenomeno carsico: un’ulteriore dimostrazione della ricchezza anche scientifica del nostro territorio. Per concludere in bellezza, i ragazzi hanno organizzato un divertente gioco interattivo al quale l’intera sala, insegnanti compresi, ha preso parte con la brillante vittoria della vicepreside Giusy Imperiale.
Gli ultimi due progetti hanno avuto a che fare con l’organizzazione, l’accoglienza e la cronaca giornalistica dell’evento.
Interessante il connubio libri da leggere-scuola: questo è stato il filo conduttore del progetto curato dalla classe 3L e che si è svolto presso la libreria Ubik di Taranto. In pratica i ragazzi hanno verificato sul campo come nasce e si gestisce una libreria. Ma il progetto ha avuto anche un risvolto: l’organizzazione e l’accoglienza dell’evento complessivo.
La parte giornalistica è stata curata dai noi ragazzi della 3G che hanno curato cronaca e interviste dei protagonisti. In definitiva possiamo dire che, nonostante la timidezza nel dover tenere un discorso in pubblico, le classi hanno mostrato piena soddisfazione nel lavoro svolto: i loro volti e quelli dei tutor ne sono stati l’immagine.
Chiosa finale. Anche il nostro lavoro di giornalisti sul campo ci ha regalato la soddisfazione di cogliere e raccontare le emozioni di ragazzi come noi che si sono impegnati in un percorso fuori dai banchi. E con la stessa soddisfazione vedere i sorrisi dei tutor: Oliva-La Nave tutor interno e Fanizza tutor esterno (classe 3E ”Jonian Dolphin Conservation”, Progetto Vigili… Amo la costa ionica); Oliva-Todaro tutor interno e De Gregorio tutor esterno (classe 4E, ”Nobilissima Taranto” Progetto Ipogei di Taranto 2 ); De Pace tutor interno e Smiraglia tutor esterno (classe 3L, Libreria Ubik, Progetto Multimedia Ubik Bookstore); Bocci tutor interno e Di Noi tutor esterno (classe 3G, Corriere di Taranto.it, Progetto Terra Ionica Magazine).

Rebecca Bortone
Martina Lecce

CONDIVIDI
redazioneonline
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO